Cerca
  • Showtime Tattoo

In arrivo Rodrigo da Buenos Aires

Pronti ad arricchire ulteriormente il nostro team con un nuovo tassello fondamentale che va ad ampliarsi dallo stile giapponese al realistico, ecco Rodrigo, direttamente dall’argentina.

Ma cos’è il tatuaggio giapponese? I tatuaggi giapponesi fin dall’inizio vengono usati per trasmettere lo status sociale, o come simboli spirituali di protezione e per simboleggiare la devozione, non diversamente dai moderni tatuaggi religiosi. Nel tempo, i tatuaggi nella cultura giapponese si sono sviluppati come una forma di punizione simile a quella che è stata praticata a Roma, dove era pratica comune tatuare prigionieri di guerra, criminali e schiavi come mezzo per rendere immediatamente riconoscibile il loro status nella società. Alla fine la pratica svanì e i tatuaggi tornarono come uno status symbol tra la classe mercantile.Dopo la seconda guerra mondiale, i tatuaggi furono messi fuorilegge dall’imperatore del Giappone nel tentativo di migliorare l’immagine del Giappone a ovest. I tatuaggi in Giappone hanno poi assunto un elemento criminale. Usati prevalentemente dallo YAKUZA, la mafia giapponese si tatuava simboli che attestavano la loro appartenenza mafiosa. Ciò ha contribuito a promuovere l’estetica “cool” dei tatuaggi tradizionali giapponesi. Ci sono un certo numero d’immagini e simboli usati nello stile giapponese del tatuaggio per trasmettere significati specifici. Queste immagini sono utilizzate per trasmettere credenze, aspirazioni o tratti caratteriali di una persona. Chiamati “motivi”, questi elementi di design hanno lo stesso significato ovunque vengano utilizzati. Ciò significa che chiunque veda il tatuaggio può riconoscere immediatamente il significato e ciò che trasmette. Rodrigo è molto abile nel creare horimono tradizionali, vieni in studio a conoscerlo.


6 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti